villa-legler-17

Descrizione

Cliente: Fondazione Casa di Riposo di Ponte San Pietro
Location: Ponte San Pietro (BG) – Via Matteotti, 5
Progetto dell’opera: Ing. Mario Cottinelli
Anno di completamento: Maggio 2004

Natura dell’opera: Ristrutturazione ed ampliamento di Villa Legler per la creazione di una struttura protetta per 45 ospiti non auto sufficienti

La Fondazione Casa di Riposo di Ponte San Pietro Onlus nasce nel 1937, con i contributi del cotonificio Legler e di privati cittadini, come casa per vecchi dedicata ai lavoratori in pensione. Negli anni, un’oculata gestione e il supporto della Fondazione Cariplo e dell’amministrazione comunale hanno fatto sì che l’antica casa per vecchi potesse evolversi in una moderna Residenza Sanitaria Assistita, capace di offrire molteplici servizi per la terza età attraverso struttura all’avanguardia e un’equipe multi – professionale altamente qualificata.

La Casa di Riposo di Ponte San Pietro Nasce in origine da un comune sentire della proprietà e delle maestranze di una grande azienda quale era, già all’inizio del secolo scorso, il Cotonificio Legler di Ponte San Pietro che unitamente ad un gruppo di generosi privati cittadini, nella seconda metà degli anni trenta ha reso possibile la costruzione di una residenza denominata “Casa di Riposo per Vecchi” destinata ad accogliere i lavoratori in pensione di vecchiaia del Comune di Ponte San Pietro.

L’iniziativa ha riscosso da subito notevole apprezzamento e ciò trova conferma nel Regio Decreto del 21 novembre 1940, che gli attribuiva il riconoscimento di Ente Morale. A quel tempo le possibilità di accoglienza erano abbastanza limitate, forse non più di cinquanta posti, ma sicuramente importanti per il territorio in quanto non erano molti gli anziani che non trovavano adeguata assistenza tra le mura domestiche, come invece purtroppo oggi accade spesso.

Sfortunatamente, durante il secondo conflitto mondiale, pesanti bombardamenti aerei, mirati ai vicini ponti ferroviari, hanno distrutto il complesso residenziale da poco costruito. Nell’immediato dopoguerra, grazie al fatto di essere Ente Morale, il tutto è stato rapidamente ricostruito a spese dello Stato e riaperto all’esercizio il 1° Ottobre 1949. Da allora per ben 50 anni, senza sostanziali modifiche, ha offerto la sua originale funzione che via via si è fatta però sempre meno adeguata alle crescenti necessità funzionali e dimensionali.

Fortunatamente, a partire dall’anno 2000, inizia una nuova storia che, a fronte di preziosi e cospicui contributi della Fondazione Cariplo e dell’Amministrazione Comunale, vede nel successivo decennio, sotto la sapiente guida della signora Nazarena Maffeis, importanti interventi organizzativi e strutturali di ammodernamento e di vero e proprio ampliamento.

Tali interventi hanno portato la Casa di Riposo ad essere un’eccellente Residenza Sanitaria Assistita, con 85 posti accreditati, perfettamente rispondente alle normative regionali in materia e ai bisogni del territorio.