Descrizione

Cliente: Comune di Gazzaniga
Location: Gazzaniga (BG) – Via Mazzini
Progetto dell’opera: Geom. Camillo Bertocchi
Anno di completamento: Maggio 2017

Natura dell’opera: Urbanizzazione Via Mazzini – Lotto 1 – Realizzazione parcheggio pubblico ed abbattimento barriere architettoniche

Il centro abitato di Gazzaniga è stato oggetto negli ultimi quindici anni di importanti interventi urbanistici che hanno reso l’ambito maggiormente vivibile e gradevole. Al proposito vanno ricordati: il nuovo collegamento pedonale tra via Marconi e via Battisti, il nuovo marciapiede su via Battisti tra via Marconi e via Gelmi, i nuovi marciapiedi di via gelmi tra via battisti e via Terruzzi, il nuovo tratto di marciapiede lungo via Battisti tra via Veneto e via Verdi mediante acquisizione di area dall’istituto delle suore di Carità, la nuova rotatoria in piazzale stazione con il nuovo sottopasso, l’intervento di superamento barriere architettoniche del municipio, la riqualificazione di via Marconi, la realizzazione della nuova piazza Sant’Ippolito.
In questo quadrante manca però un tassello fondamentale per la migliore vivibilità del centro, quello inerente la via Mazzini, che oggi presenta una forte commistione tra traffico veicolare e zone destinata al gioco dei bambini. Tale area possiede una spiccata vocazione pedonale e l’attuale utilizzo a parcheggio la rende particolarmente pericolosa e disagevole.
Il progetto prevede di spostare l’area di sosta su via Gelmi e inibire il traffico veicolare in via Mazzini al fine di trasformare il sedime in area pedonale e di svago. L’intervento complessivo potrà realizzarsi in lotti funzionali, così sommariamente identificabili: 1) realizzazione parcheggio su via Gelmi; 2) adeguamento area di via Gelmi a spazio pedonale e di svago; 3) nuove attrezzature presso il parco giochi; 4) eliminazione e trasformazione dell’attuale parcheggio dipendenti in spazio urbano.L’intervento prevede la realizzazione di un nuovo parcheggio con 18 posti auto di cui uno per disabili, interessante un’area di circa 480 mq., posta sull’incrocio tra via Battisti, via Gelmi e via Mazzini, al fine di sgombrare la via Mazzini dai posteggi esistenti e dal connesso traffico veicolare e garantire sicurezza agli utenti del parco giochi. L’intervento prevede complessivamente una riduzione di area verde per mq. 75,00, ma con grandi benefici in termini di ottimizzazione degli spazi e destinazione di aree esclusive a uso pedonale per circa 500,00 mq. Di fatto il progetto prevede nuove aree pavimentare per mq. 270,00, a fronte del recupero di aree a verde per mq. 195,00, di cui 130,00 mq. per eliminazione marciapiede via Mazzini, 30,00 mq. per eliminazione marciapiede interno al parco e mq. 35,00 per nuove aiuole.
L’intervento prevede la realizzazione delle seguenti opere:
realizzazione di nuovo marciapiede su via Gelmi e tratto di via Mazzini e via Battisti, con cordoli in granito e autobloccanti identici a quelli già esistenti su via C. Battisti;
realizzazione “zona filtro verde”, della larghezza di cm. 150 con allocazione di 4 essenze arboree (aceri rossi), e pacciamatura dell’intorno con telo pacciamante e corteccia;
realizzazione di parcheggio di circa mq. 384,00 (16,00×24,00), con sottofondo costituito da massicciata in materiale riciclato di cm. 40 misurato compresso, preparazione del piano di posa con stabilizzato cm. 5 misurato compresso, posa di tout venant bitumato spessore cm. 8 e soprastante tappetino d’usura di cm. 2,50;
realizzazione di scarpata inerbita della larghezza di circa m. 1,50, con allocato all’interno 4 essenze arboree (aceri rossi)
realizzazione di tratto di marciapiede su via Mazzini incrocio via Gelmi cin cordoli in granito e pavimentazione in cubetti di porfido;
demolizione del marciapiede posto lungo via Mazzini, posa di nuovo cordolo in granito e reinterro della zone escavata con terreno coltivo e successivo inerbimento;
demolizione del marciapiede interno al giardino pubblico e reinterro con terreno coltivo e inerbimento, compresa finitura dell’innesto del marciapiede demolito e ricollocazione delle panchine precedentemente rimosse.