Descrizione

Cliente: Comune di Brembate di Sopra
Location: Brembate di Sopra (BG) – Via Giovanni XXIII, 4
Responsabile del Procedimento: Geom. Angelo Capelli
Anno di completamento: Aprile 1999

Natura dell’opera: Ristrutturazione ala sud della Villa Brembati Sommi Picenardi e realizzazione nuovo centro diurno integrato mediante recupero dell’avancorpo ovest della Casa di Riposo

VILLA BREMBATI SOMMI PICENARDI:

DESCRIZIONE ARCHITETTONICA: L’edifico con pianta ad L (nel progetto iniziale avrebbe forse dovuto essere una U, in modo da formare un tutt’uno con i due caselli antistanti) si eleva su due piani fuori terra più in piano sottotetto mentre i due piccoli edifici a pianta quadrata sempre a due piani ma con altezza inferiore rispetto alla villa. Si può inoltre notare una particolare sottolineatura dell’asse centrale, che dall’imponente cancellata d’ingresso, all’atrio d’ingresso passante al viale del parco retrostante costituisce un cannocchiale prospettico, perno della composizione architettonica.

DECORAZIONI-PARTICOLARI ARCHITETTONICI: Nella villa è individuabile una certa continuità con le concezioni spaziali e figurative del settecento, sia nell’uso di elementi architettonici semplici come lesene ioniche di ordine gigante, profili delle finestre e modanature, sia nella definizione iconografica dell’edificio, nonostante i singoli elementi facciano parte del linguaggio ottocentesco. Diversi ambienti interni conservano ricche decorazioni, in particolare le salette decorate a stucchi del corpo di fabbrica mediano inoltre al pian terreno la presenza di stucchi databili al primo ottocento.

UTILIZZI STORICI RILEVANTI: La villa sorge sui resti di un antico castello già documentato nel 1702. Persa la connotazione di residenza , la villa venne adibita a casa di riposo per anziani.

VINCOLI E TUTELE: La villa è tutelata dalla Soprintendenza locale, che è un ufficio periferico del ministero dei Beni Culturali (Milano). Ogni intervento sulla villa deve essere quindi autorizzato anche dalla Soprintendenza competente.