Descrizione

Cliente: Luogo Pio Sacerdote Francesco Bolognini
Location: Seriate (BG) – Via Don Bosco
Progetto dell’opera: Arch. Luca Albani
Anno di completamento: Novembre 2006

Natura dell’opera: Ristrutturazione edilizia con sopralzo di immobile di edificio ad uso socio-abitativo

Il Luogo Pio Bolognini fu fondato in Seriate, come da precise disposizioni del benemerito Sacerdote Francesco Bolognini il quale, con testamento del 28/11/1799 lasciava tutti i suoi beni per la costituzione di un Ente di beneficenza stabilendo che il medesimo fosse amministrato da apposita Commissaria composta da 3 Membri scelti fra persone benestanti,oneste e capaci che non facessero, però, parte del Comune di Seriate.

Lo Statuto, approvato con Regio Decreto nell’aprile 1901 disponeva :
¨ Che fossero mantenute le scuole che Don Bolognini aveva inziato in Seriate affidandone sempre la cura a Sacerdoti;
¨ Che fossero distribuiti Catechismi per scuole di Religione:
¨ Che si provvedesse ad una scuola di lavoro per bambine;
¨ Che fossero stipendiati un Chirurgo ed un Medico per l’assistenza e la cura dei poveri infermi ed ammalati del Comune di Seriate.

Le necessità di Seriate nel I secolo di vita della Commissaria continuarono a crescere a causa dell’aumento della popolazione e pertanto, nel 1907, i Commissari deliberarono di costruire una Casa di Ricovero per vecchi ammalati che venne denominata Ospizio Bolognini, prevedendo all’interno dello stabile una cucina per la distribuzione di pasti e minestra gratuiti ai poveri ed anche un ambulatorio. L’acquisto dell’area necessaria all’edificazione venne finanziato dal Presidente della Commissione, Giovanni Ambiveri.
Il continuo crescere della popolazione di Seriate mise la Commissaria nell’impossibilità di proseguire nell’assistenza medico – sanitaria con il reddito del lasciato Bolognini, ormai divenuto insufficiente; l’ assistenza medico – sanitaria venne, pertanto, demandata al Comune. La Commissaria si occupò invece di studiare un’assistenza ospedaliera e nel Febbraio 1919 venne approvato dalla Prefettura l’ampliamento dell’Ospizio con l’inserimento di un reparto maternità e di una sala operatoria.
Nel 1949 la Commissaria , grazie alle offerte di alcuni industriali, delibero’ di aggiungere anche un reparto di Chirurgia , un gabinetto radiologico ed uno dedicato alla terapia fisica ai quali seguirono nel 1955 e grazie alla donazione del benefattore G. Tasca, anche un reparto di medicina ed uno di ortopedia, oltre nuovi locali destinati al Poliambulatorio.

Nel 1954 la Commissaria inoltro’ domanda alla Prefettura affinché l’Infermeria Bolognini venisse classificata come Ospedale di 3^ categoria, classifica che venne approvata dal Consiglio Provinciale della Sanità il 16 giugno 1954.