CasaVacanzeClusone_

Casa Vacanze privata a Clusone

La caratteristica principale della ristrutturazione del roccolo esistente, con inizio imminente dei lavori, è la discontinuità morfologica dei fronti costituiti da volumetti eterogenei accorpati e aggettanti tamponati da materiali diversi: muratura in sasso scialbato, legno, lamiere. Il progetto nella sua rivisitazione in chiave contemporanea e in ossequio alle vigenti normative in tema di risparmio energetico, adeguamento sismico e accessibilità, utilizza tre tipi di materiale: lamiera di ferro in acciaio corten, legno di larice lasciato all’ossidazione naturale, lamiera in zinco-titanio opaco e pre-ossidato. Ognuno di questi materiali assume bucature differenti in grado di marcarne la differente composizione materica: piccole bucature quadrate in parte vetrate e in parte chiuse da tasselli/tutori in legno per rampicanti sul calcestruzzo a vista, fessure orizzontali sulle pareti in legno, riquadri vetrati nelle pareti metalliche. Tutte le parti vetrate sono opportunamente arretrate e schermate per evitare abbagliamenti e riflessioni di qualsiasi genere nel paesaggio. Non ci sono finestre nei roccoli solo buchi e fessure dalle quali spiare e ammirare incantati il volo degli uccelli tra i rami dei carpini intrecciati, pertanto gli infissi sono tutti posizionati sul filo interno delle murature perimetrali con telaio a scomparsa.  Come le pareti anche il manto di copertura è in zinco-titanio opaco e pre-ossidato montato su struttura metallica.